L’adesione di Losanna alla rete Great Wine Capitals (GWC) permette ai professionisti dell’enoturismo più innovativi del nostro paese di essere riconosciuti da una giuria internazionale. Ieri sera a Mendoza (Argentina), “La Vigne Swiss Wine Therapy” (Travel Factory Sàrl), già premiato con il titolo di “Regional Best Of Wine Tourism” il 2 settembre scorso ad Aigle, si è visto assegnare il premio di livello internazionale “Global Best Of Wine Tourism”. A partire da 7 novembre, gli internauti possono partecipare al concorso “People’s Choice Award” (Premio del Pubblico) e votare per il loro progetto preferito tra i 76 dossier provenienti dalle diverse capitali della rete.

 

La rete internazionale delle Great Wine Capitals riunisce le maggiori capitali mondiali del vino e dell’enoturismo. Della rete fanno parte: Losanna, Napa Valley-San Francisco, Bordeaux, Mainz-Rheinhessen, Bilbao-Rioja, Valparaiso-Casablanca Valley-Chili, Verona, Adelaide-Australia, Città del Capo-Sud Africa, Porto e Mendoza-Argentina. Una volta all’anno, l’Assemblea Generale delle Great Wine Capitals si tiene in una delle città citate.

 

Culmine di questa assemblea generale annuale è stata la consegna dei “Global Best of Wine Tourism” nel corso di una serata di gala tenutasi giovedì 3 novembre a Mendoza. Una fra le attività enoturistiche di ciascuna delle undici capitali della rete è stata insignita del titolo di “Global Best Of Wine Tourism”. I nominati svizzeri erano i vincitori delle categorie del concorso “Regional Best Of Wine Tourism” a livello svizzero: “A la Découverte des Titans” (Provins- Valais), “Vignes & Culture” (Agence ACP – con sede a Neuchâtel), “Escape Game au cœur du vignoble genevois” (La Cave de Genève – Ginevra), “La Vigne Swiss Wine Therapy” (Travel Factory Sàrl – Vaud), “The First Wine Hotel in Ticino” (Conca Bella Boutique Hotel a Vacallo – Ticino) e “Tavolata im Naturpark Pfyn-Finges” (Naturpark Pfyn-Finges a Salgesch – Vallese). Queste offerte avevano vinto, rispettivamente, i premi delle categorie “Architettura & Paesaggi”, “Arte & Cultura”, “Scoperta & Innovazione”, “Ambiente & Sviluppo”, “Ristorazione & Ospitalità” e “Servizi & Organizzazione”.

“La Vigne Swiss Wine Therapy” (Travel Factory Sàrl – www.la-vigne.ch) è stata scelta come migliore offerta svizzera dalla giuria internazionale della rete GWC, vincendo uno degli 11 “Global Best Of Wine Tourism” messi in palio.

Il premio “Global Best of Wine Tourism” è stato assegnato a “La Vigne Swiss Wine Therapy” @Swiss Wine Promotion

 

“People’s Choice Award”

Dal 7 al 21 novembre il pubblico ha l’opportunità di votare il proprio candidato preferito per il “People’s Choice Award”. Sostieni i candidati svizzeri votando uno di loro su www.greatwinecapitals.com! Nel 2021 la cantina Adrian & Diego Mathier di Salgesch (Vallese) e l’offerta Wine & Boat di Léman Dégustation (Ginevra) avevano vinto rispettivamente nelle categorie “Servizi & Organizzazione” e “Scoperta & Innovazione” del “People’s choice Award”.

I membri del COPIL dello Swiss Wine Tour hanno avuto l’opportunità di scambiare esperienze durante l’incontro sul turismo del vino svizzero tenutosi ad Aigle il 2 settembre 2022.

Da destra a sinistra :

Joseph Zizyadis, Fondation pour la Promotion du Goût

Oliver Weibel, Suisse Tourisme

Nicolas Joss, Swiss Wine Promotion

Tania Viaccoz, Valais Wallis Promotion

Stéphanie Zufferey-Chappuis, Vaud Promotion

Jonathan Brunet, Office de Promotion des Produits Agricoles de Genève (OPAGE)

Sabine Prévidoli, Tourismus Biel Seeland

Sophie Rohrer, Neuchâtel Vins et Terroirs

Jürg Bachhofner, Branchenverband Deutschschweizer Wein (BDW)

Sibilla Quadri, Centro di Competenze Agroalimentari Ticino

Yann Stucki, Chef de projet Swiss Wine Tour

 

Le giornate di presentazione nella Svizzera tedesca si sono svolte quest’estate a Zurigo e Sciaffusa.
Vi hanno partecipato 27 attori dei settori del turismo, della ristorazione, del vino, della cultura e degli eventi.

Lancio della piattaforma di prenotazione dell’enoturismo svizzero – www.swisswinetour.com 

Il progetto Swiss Wine Tour, lanciato nell’aprile 2021, si concretizza con il lancio di una piattaforma di prenotazione nazionale che raggruppa le offerte delle 6 regioni vinicole svizzere.

Una tappa importante nello sviluppo del progetto “Swiss Wine Tour” è stata raggiunta oggi con il lancio di una nuova piattaforma di prenotazione online, tradotta in 4 lingue, dove converge l’offerta enoturistica delle 6 regioni vinicole svizzere (Vallese, Ginevra, Vaud, Ticino, Tre-Laghi e Svizzera tedesca) sotto l’egida di un marchio comune.

«Siamo molto soddisfatti di questo lancio, che suggella diversi mesi di duro lavoro», afferma con entusiasmo Yann Stucki, responsabile del progetto. «Questa piattaforma ha richiesto molto lavoro, l’elaborazione di un concetto di qualità e una rete di contatti che è stato necessario attivare con tutti i partner di questo progetto di così ampia portata». E aggiunge: «sul sito appaiono solo i fornitori che hanno completato il processo di qualità e hanno ottenuto la certificazione Swiss Wine Tour Partner».

Ad oggi, www.swisswinetour.com propone circa 50 offerte diverse. «Questo numero aumenterà nei prossimi mesi grazie a un catalogo che verrà gradualmente ampliato grazie a un’offerta sempre maggiore. A partire da quest’estate avremo offerte anche dalla Svizzera tedesca », aggiunge il responsabile del progetto.

Degustazioni abbinate a tour in bicicletta, cacce al tesoro alla scoperta dei vini e prodotti locali, crociere gastronomiche lacustri, visite a una cantina nel cuore di una diga, spettacoli comici nelle aziende vinicole, hotel-ristoranti che mettono il vino al centro della loro attività: tutte queste originali offerte dimostrano quanto l’enoturismo si sia sviluppato nel nostro paese negli ultimi anni.

Oltre a quelle del mercato nazionale, la piattaforma di prenotazione deve soddisfare le aspettative del mercato internazionale. «Grazie agli scambi di opinione con i nostri colleghi francesi, italiani o tedeschi, abbiamo capito l’importanza di creare una piattaforma che ci permetta di avere una visione globale di ciò che il nostro Paese ha da offrire. Sarà più facile ed efficace comunicare l’offerta enoturistica sotto un unico ombrello nazionale», conclude Yann Stucki.

www.swisswinetour.com

Contatti e informazioni:

Yann Stucki, responsabile di progetto – 079 413 42 91 – yann@gout.ch

Definizione di Swiss Wine Tour

Il progetto Swiss Wine Tour si definisce come «una selezione di offerte enoturistiche basate su un concetto di qualità nazionale, provenienti dalle diverse regioni vinicole svizzere, raggruppate in un’interfaccia comune per la promozione e l’acquisto di tali offerte».

 

I partner di Swiss Wine Tour

Il progetto è sostenuto dalla Fondation pour la Promotion du Goût. I partner istituzionali del progetto sono: Innotour (modello di promozione turistica confederale), Svizzera Turismo, Swiss Wine Promotion, Centro competenze agroalimentari Ticino, Ticino Turismo, Ticino Wine, Genève Tourisme, Office de promotion des produits agricoles de Genève, Association Vaud Oenotourisme, Interprofession de la vigne et du vin du Valais, Valais/Wallis Promotion, Neuchâtel Vins et Terroir, Tourisme Bienne Seeland, Branchenverband Deutschschweizer Wein (BDW), Ostschweizertourismus Destinationen.

I candidati del Premio Svizzero dell’enoturismo/Best of Wine Tourism, edizione 2021, sono noti!

Gli organizzatori hanno registrato più di 40 candidature, provenienti da tutta la Svizzera. La giuria, presieduta da Robert Cramer, non vede l’ora di selezionare i vincitori nelle varie categorie tra i 15 candidati giunti in finale il 3. settembre prossimo.

Tenuto conto del particolare periodo di questi ultimi mesi, gli organizzatori sono lieti di avere ricevuto più di 40 candidature. “Dopo aver rimandato i nostri eventi due volte, operando in un contesto di incertezza e inattività, la promozione degli eventi e l’invito a candidarsi non era scontato”, commenta Florent Hermann, co-organizzatore. “Siamo quindi molto soddisfatti di questo numero, soprattutto perché molti operatori enoturistici pensano di presentare una candidatura per l’edizione 2022, dopo una ripresa più concreta delle loro attività quest’anno. Da sapere che, potere essere ammessa al concorso, l’offerta enoturistica deve esistere da almeno un anno.

I candidati per il Premio Svizzero dell’enoturismo / Best of Wine Tourism 2021 sono:

  • A la découverte de Bellevue en camping car – Domaine de Bellevue – Mont s/Rolle (VD)
  • Abbaye de Salaz (VD)
  • Adrian & Diego Mathier, Nouveau Salquenen (VS)
  • Bio Wine App – Fuger WineQueen (CH)
  • Château de Boudry – L’Atelier du Château (NE)
  • Destination Mont d’Or – Domaine Mont d’Or – Sion (VS)
  • Electrobrunch Winemax – Domaine Bovy – Chexbres (VD)
  • Garden Wine & Slowfood, After work au Château – Portes des Iris Sàrl – Vullierens (VD)
  • Ladies night – Wein Degustation für Frauen – Weingut und B&B Schödler – Villigen (AG)
  • L’Héritier du Vignoble, séjour ludique et gastronomique – Hôtel Chavannes de Bogis (VD)
  • Sleep & Wine by Hostellerie du Château – Hostellerie Château – Rolle (VD)
  • Slow food Travel (VS)
  • Tenuta Castello di Morcote – Morcote (TI)
  • Valais Tour Surprise – Travelise Sàrl – Sierre (VS)
  • Wines & Boat – Léman Dégustation – Genève (GE)

Cerimonia di premiazione il 3 settembre ad Aigle

I vincitori delle varie categorie saranno annunciati il 3 settembre, dopo la giornata degli incontri svizzeri dell’enoturismo. Robert Cramer, presidente della giuria, è felice di questo momento: “L’enoturismo è chiaramente una tendenza molto richiesta del momento. Questo concorso ci permette di identificare le offerte esistenti e di renderle visibili al pubblico. Offre un vero valore aggiunto agli operatori enoturistici che hanno bisogno d’un sostegno concreto, soprattutto in questo difficile momento. »

Dopo la cerimonia di premiazione, aperta al pubblico, alle 16:00, gli spettatori avranno l’opportunità di degustare nel castello i vini premiati del Mondial du Chasselas 2021 e dei prodotti locali della regione d’onore di questa quarta edizione: il Mendrisiotto.

Scopri il video di presentazione dei candidati del 2021 : https://youtu.be/ABrpH-d6N2I

Informazioni e programma su www.swissœno.ch

Contatti e informazioni:
Yann Stucki, co-organizzatore – 079 413 42 91 yann.stucki@swissoeno.ch
Florent Hermann, co-organizzatore – 079 310 46 88 – info@swissœno.ch
Robert Cramer, presidente della giuria – 079 250 05 00

Premiare l’innovazione, riunire i settori della ristorazione, degli hotel, dei prodotti locali, del vino, del turismo e promuovere le sinergie regionali e intercantonali: questi sono gli obiettivi del Premio Svizzero di enoturismo.

Grazie all’integrazione di Losanna e della sua regione nella rete Great Wine Capitals, i professionisti svizzeri hanno anche l’opportunità di competere per il Best of Wine Tourism, un concorso internazionale. I vincitori di ogni categoria avranno l’opportunità di competere con concorrenti di tutto il mondo.
www.greatwinecapitals.com

I membri della giuria del Premio Svizzero/Best of Wine Tourism sono :
Robert Cramer (Presidente)
Nicolo Paganini (Presidente della Federazione svizzera del turismo e consigliere nazionale)
Frédéric Borloz (Presidente della Federazione svizzera dei viticoltori e consigliere nazionale)
Sibilla Quadri (Direttrice del Centro di competenza agroalimentare ticinese)
Damian Constantin (Presidente della Conferenza dei direttori degli uffici turistici regionali svizzeri)
Josef Zisyadis (Direttore della Settimana del Gusto Svizzera)
Casimir Platzer (Presidente di GastroSuisse)
Francesca Martini (Direttore di Pays Romand, Pays Gourmand)
Tania Viaccoz (Responsabile del progetto Valais Expert)
Anouk Bütikofer (Project Manager Svizzera Turismo)
Andreas Allenspach (Direttore Agriturismo Svizzera)